Vigili del Fuoco senza automezzo: a Cesenatico la Lega Nord lancia l'allarme

Venerdì 9 Febbraio 2018 - Cesenatico

"Troppo pericoloso andare in prestito da Cesena e Forlì” dice Giulia Zecchi responsabile del Carroccio a Cesesenatico

“Il distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari di Cesenatico non possiede un’autopompa”. Sembrerebbe una barzelletta ma non lo è. A sollevare la grave deficienza e la pericolosità di questa situazione è la responsabile del Carroccio a Cesenatico, Giulia Zecchi “c’è il presidio, ci sono gli operatori volontari, ma non c’è l’automezzo”.


“Una condizione paradossale oltre che pericolosa – sottolinea la Zecchi – in caso di incendio, i Vigili del Fuoco di Cesenatico devono attendere i soccorsi da Cesena o da Forlì. Questo perché non possiedono in pianta stabile una propria autopompa ma devono ricorrere, a rotazione, ai mezzi delle caserme più vicine”. “L'utilizzo di mezzi e particolari attrezzature permettono ai Vigili del Fuoco di agire velocemente ed in sicurezza – conclude l’esponente leghista – peccato che a Cesenatico non si possa dire altrettanto. I volontari fanno quello che possono ma non basta. Oltretutto la nostra è una località turistica e nei mesi estivi raddoppia le presenze. Il rischio dettato dall’attesa dei soccorsi e dall’arrivo dell’automezzo da Cesena piuttosto che da Forlì è troppo alto”.

Per la Lega è necessario che il Sindaco Gozzoli “intervenga per sollecitare chi di dovere a dotare il distaccamento cittadino dei vigili del fuoco di una propria autopompa. Siamo certi che condivida con noi i timori legati a questa grave condizione e che agirà nel limite delle sue competenze e il prima possibile per sanarla”.